Zeno e la ex-moglie

26 Giu Zeno e la ex-moglie

Zeno, separato. Corrisponde alla sua ex-moglie un assegno di mantenimento molto elevato in virtù del fatto che, al momento della separazione, la signora non lavorava. L’uomo, nostro committente, sa con certezza che l’ex moglie adesso lavora e guadagna un discreto stipendio. Lo stesso afferma: “Le condizioni economiche della mia ex moglie sono nettamente cambiate rispetto a quando il giudice ha stabilito l’importo dell’assegno di mantenimento che puntualmente, mensilmente le corrispondo; sono quasi certo addirittura che ora percepisca lo stipendio in nero…”.
Attiviamo i controlli del caso. Le nostre unità operative individuano il luogo in cui la signora si reca quotidianamente, per più di otto ore consecutive al giorno, appurano lo svolgimento di attività lavorativa, desumono il compenso che la stessa percepisce. La documentazione servirà al nostro committente per chiedere una revisione dell’importo dell’assegno di mantenimento o addirittura l’annullamento dello stesso, qualora si scoprisse che la stessa signora percepisce lo stipendio in forma non ufficiale.



federpol-toro-investigazioni
kcb-security-manager-toro-investigazioni
federpol-toro-investigazioni

Nel 2016 Toro Investigazioni ha risolto 208 casi