infedeltà di coppia - Toro Investigaioni

Infedeltà di coppia

Ricerca e raccolta di prove atte ad appurare l'adulterio o l’infedeltà
tra partner e coniugi e quindi a sostegno di procedure
di separazione o attribuzione della colpa.

Infedeltà tra partner

Infedeltà di coppia tra coniugi o partner
Diritto da tutelare: Art. 143 Codice Civile
Toro Investigazioni ricerca e raccoglie prove atte ad appurare l’adulterio o infedeltà di coppia tra partner e coniugi, utilizzabili successivamente nei procedimenti di separazione e divorzio o utili per confermare un sospetto di tradimento. Il tutto con discrezione e riservatezza, mettendo inoltre a disposizione del nostro cliente un supporto psicologico e una consulenza legale.
 
Le indagini per Infedeltà di coppia hanno l’obiettivo di acquisire prove certe, che documentino il comportamento scorretto del partner in modo inequivocabile e producibile a giudizio. L’attività investigativa per presunta Infedeltà di coppia o coniugale viene preceduta da un’accurata analisi dei dubbi e sospetti nutriti dal cliente. In particolare, i nostri esperti analizzeranno gli elementi di dubbio in base ad alcuni indicatori, quali ad esempio:
  • Cambiamenti repentini delle abitudini del partner;
  • Orari di lavoro insolitamente prolungati;
  • Rinnovata cura del proprio aspetto;
  • Cambiamenti nella sfera intima;
  • Uso discreto di cellulari e tablet;

Dopodiché i nostri esperti elaboreranno un Progetto Operativo dettagliato, individuando i luoghi, i giorni e gli orari in cui il presunto tradimento sarà più probabile. Assieme al Cliente stabiliremo un modus operandi e apriremo un canale di comunicazione confidenziale in modo da poter riferire al Committente senza il rischio di essere individuati dal partner presunto infedele.

Quindi verrà iniziata l‘attività investigativa sul campo. Le Unità Operative di Toro Investigazioni procederanno alla raccolta di prove video-fotografiche attraverso attività di O.D. (Osservazione Dinamica), coadiuvata dal supporto di Intelligence del nostro Ufficio Operativo e dall’eventuale geo-localizzazione elettronica dei mezzi in uso al soggetto osservato.
Le prove così raccolte saranno sintetizzate in un dossier cartaceo redatto seguendo i criteri di producibilità giudiziale che sarà consegnato direttamente nelle mani del Committente.

Case History

La moglie di Gianmaria

Gianmaria, noto imprenditore di mezza età, padre di famiglia.
La moglie, nostra committente, sospetta che lui abbia una relazione extra coniugale: “Mio marito rincasa sempre dopo cena dicendo che le riunioni di lavoro lo tengono impegnato quotidianamente fino a quell’ora…per questo motivo non mi risponde nemmeno al telefono; questo accade anche durante alcuni fine settimana…” ci racconta la signora.
Attiviamo i controlli del caso. Le nostre unità operative documentano che l’uomo esce dall’ufficio tra le 17 e le 18, per tutto l’arco della settimana. Al posto di rientrare a casa dalla moglie e dai figli, l’imprenditore si reca a casa dell’ormai consolidata partner con cui trascorre la parte finale del pomeriggio e con cui cena. Poi rincasa stanco. La relazione adulterina è iniziata 10 anni fa.

La casa in montagna

Serena, distinta signora quarantenne, madre di 2 figli minorenni.
Trascorre quasi tutti i fine settimana della stagione invernale,nonché tutte le feste natalizie, nella casa di montagna, acquistata con molti sacrifici economici dal marito imprenditore. Lui rimane in città impegnato nella conduzione della sua piccola azienda. “Sono felice che i miei figli siano in montagna con la mamma…è importante che stiano all’aria aperta e che si divertano” ci racconta l’uomo, nostro committente. Il comportamento della moglie però, lo ha insospettito ultimamente: “Ho notato che mia moglie riceve molti sms sul cellulare, non mi dice mai chi è il mittente; è cambiata la sua condotta comportamentale in casa, anche verso i figli e soprattutto è cambiato il suo desiderio sessuale nei miei confronti”, ci raccolta il committente.
Attiviamo i controlli del caso. Le nostre unità operative documentano che la donna ha una relazione extra coniugale con un istruttore di sci, quest’ultimo residente a poche decine di metri dalla casa di vacanza del committente, nel noto paese di montagna. Il comportamento indecoroso della signora, anche in presenza dei figli minori, può essere impugnato legalmente come cattiva condotta rispetto ai doveri di madre, oltre che di coniuge.

Una moglie sospetta

Anna, extracomunitaria, madre di 2 figlie gemelle, sposata da ormai 5 anni con il nostro committente, distinto signore italiano. L’uomo è insospettito dall’improvvisa variazione del tenore di vita della sua signora: “Mia moglie continua ad acquistare scarpe nuove e abbigliamento griffato…non capisco da dove prenda tutti questi soldi dato che in famiglia sono io l’unica fonte di reddito e il mio stipendio ci permette a mala pena di arrivare a fine mese…”.
Attiviamo i controlli del caso. Le nostre unità operative documentano che la signora frequenta diversi uomini intrattenendosi con questi in camere di hotel della zona, tra le 09 del mattino e mezzogiorno, subito dopo aver portato i bambini a scuola e fino a poco prima del loro rientro a casa. Non è stato difficile dedurre che la signora oggetto del nostro controllo chiedeva denaro concedendo prestazioni sessuali a sconosciuti.

Il signore pensionato

Andrea, anziano signore pensionato. I figli, ormai adulti, ansiosi per gli atteggiamenti strani assunti dal padre negli ultimi mesi, nonché preoccupati per il peggioramento della salute dell’ uomo, ci raccontano: “La mamma ha trovato alcuni annunci di prostitute extra comunitarie nascosti nella taverna, inoltre pare che papà abbia un secondo telefono cellulare che utilizza di nascosto”.
Attiviamo i controlli del caso. Le nostre unità operative documentano che il pensionato si reca settimanalmente da una prostituta della città alla quale corrisponde grosse somme di denaro in cambio di prestazioni sessuali che mettono a rischio la sua salute già precaria, nonché quella della moglie.
Conoscere questa verità ha permesso alla famiglia di intervenire tempestivamente e far capire all’uomo che stava commettendo atti illegali, pericolosi e che stava mettendo a repentaglio la sua salute oltre che compromettendo la relazione coniugale con la moglie.

La lettera d’amore

Chiara, moglie di un impresario noto nella zona. Il marito, nostro committente, trova in casa una lettera d’amore destinata ad un certo Marco, scritta dalla moglie. Prima di affrontare l’argomento con la sua signora, si rivolge al nostro istituto chiedendoci consigli. Le parole riportate nella lettera e alcuni dettagli che ci racconta il signore ci danno discreta certezza che la signora abbia una storia d’amore extra coniugale probabilmente iniziata da molto tempo. L’impresario non riesce a credere che la moglie possa aver fatto una cosa del genere, “Su di lei metterei le mani sul fuoco”, ci ripete in continuazione. Consigliamo all’uomo di attivare un controllo per conoscere con più certezza i dettagli e per avere prove da utilizzare in un eventuale procedimento legale. Il signore accetta di affidarsi alla nostra professionalità.
Attiviamo un delicatissimo servizio investigativo. L’impresario è molto conosciuto nella zona, la moglie pure e la posizione geografica in cui è ubicata la loro abitazione di certo non aiuta i nostri appostamenti. Mediante unità operative a bordo di autovetture e motociclette, riusciamo a lavorare senza insospettire la signora, persona molto guardinga, né insospettire il vicinato.
In pochi giorni scopriamo una verità inquietante per il nostro cliente. Constatato l’adulterio tra la moglie del nostro committente e il noto Marco, scopriamo che quest’ultimo  è uno dei migliori amici del nostro cliente, suo compagno di adolescenza e persona di cui egli stesso si è sempre fidato ciecamente. Inizialmente i due negano tutto. Per fortuna le prove sono così schiaccianti che non si lascia spazio ad alcun dubbio. La loro relazione è iniziata molti anni fa.

Scarica la brochure

Download

Contatta un professionista Toro

Cliccando "Invia" l'utente dichiara di aver letto e compreso la Privacy Policy ed esprime il proprio consenso al trattamento dei dati sensibili o giudiziari eventualmente riportati nel testo del messaggio al solo scopo di soddisfare le sue richieste.

federpol-toro-investigazioni
kcb-security-manager-toro-investigazioni
federpol-toro-investigazioni

Nel 2016 Toro Investigazioni ha risolto 208 casi